• 42° Incontro Corregionali

    Convegno
  • Soggiorno culturale 2019

    Cerimonia conclusiva soggiorni culturali 2019 Palazzo Montereale Mantica
  • Stage giovani corregionali e Ri-scoprire il Friuli

    Luglio 2019
prev next

Canada: «Tutti hanno paura del contagio si vede poca gente in giro»

Il governo ha grandi risorse, se serve interverrà adeguatamente


spec 03Anche il Canada è stato colpito dal Coronavirus. Inizialmente le autorità hanno osservato cautamente la scena internazionale, ma quando i casi hanno cominciato ad apparire più numerosi sono intervenute ed hanno iniziato a legiferare normative atte a limitare il contagio. In seguito diverse provincie e città hanno dichiarato lo Stato d’emergenza. Quasi ogni giorno riceviamo un aggiornamento della situazione, di solito riguardante misure sempre più stringenti, da parte dei presidenti di provincia e del Primo Ministro Trudeau.

Misure attuate finora
Sono state chiuse a tempo indefinito scuole, asili, chiese, parchi ed esercizi pubblici e privati non essenziali, luoghi di ristoro privi di asporto, mentre per il momento l’edilizia ancora procede. Il Canada ha chiuso le frontiere con gli Stati Uniti e non concede permessi per entrare a persone non canadesi se non per specifiche attività.
Ai cittadini si raccomanda di rimanere in casa e lavorare dalla propria abitazione se possibile, limitando le uscite se non per necessità o emergenza. Se si esce si raccomanda di mantenere la distanza minima di 2 metri con le altre persone. Il virus ha scombussolato la vita di tutti i cittadini, la paura del contagio si respira in tutta la Comunità e si vede poca gente in giro. Due giorni dopo che il governo aveva chiesto ai cittadini di lavorare da casa ove possibile, il centro città appariva deserto.

spec 04Per l’economia
Il governo centrale ha stanziato 107 miliardi di dollari ed il governo provinciale dell’Ontario 17 milioni in aiuti economici a ditte e a lavoratori che stanno perdendo il posto di lavoro, anche per stimolare la ripresa quando questa bufera sarà passata. Ad esempio: un operaio che perde il lavoro verrà rimborsato fino a $2000.00 al mese per 4 mesi e $300.00 per figlio. Sotto il profilo economico il Canada ha grandi risorse, se sarà necessario interverrà adeguatamente. Sentendo le notizie che arrivano dell’Italia, la Comunità italiana-friulana vive questi tempi con ansia, preoccupazione e speranzosa attesa. Molti dei nostri connazionali hanno familiari in Italia colpiti dal virus, si trascorre il tempo aspettando notizie che spesso non sono molto buone. Si spera che gli italiani qui seguano le normative e regole imposte dalle autorità canadesi.Per ora previsioni non ci si azzarda a farne, navighiamo nell’incertezza aspettando con un senso di speranza per un immediato futuro migliore. In molte persone si è risvegliato il senso di pregare un pò di più il Signore.

Loretta Daneluzzi Cal
Nostro Corrispondente Efasce Canada-Toronto
facebook2 linkedin youtube

Design by Michele Stefanato