• Delegazione Efasce 42° Incontro Corregionali

    Comune di Pordenone
  • Soggiorno culturale 2019

    Cerimonia conclusiva soggiorni culturali 2019 Palazzo Montereale Mantica
  • Stage giovani corregionali e Ri-scoprire il Friuli

    Luglio 2019
prev next

Memoria degli italiani a Casa della Provincia di PordenoneMemoria degli italiani a Casa della Provincia di Pordenone

Ricordi storici in "Nelle nostre Case oltre l’Oceano III" e progetto teatrale sull’Italia
È stato un giugno ricco di iniziative quello organizzato dai Segretariati. Tra le opere "Belle Epiche" su Rabito


27 argentina127 argentina2Riceviamo e pubblichiamo dai Segretariati argentini: ecco come la cultura italiana si diffonde nel mondo
Il mese di giugno è cominciato con la visita dell’attore italiano Stefano Panzeri che ha presentanto nella Casad de la Provincia de Pordenone, a Buenos Aires, la terza parte del suo progetto teatrale sull’Italia e la memoria degli italiani di Argentina "Nelle nostre Case oltre l’Oceano III". La storia di un viaggio nel tempo alla riscoperta del proprio passato, un viaggio in cui forse i dettagli perdono definizione, le date si confondono, le facce si sovrappongono, ma in cui emergono la forza, l’energia, il desiderio di andare avanti, di "salvarsi", di vedere come sarà il domani, cosa ci sarà dietro la curva, oltre la galleria, al di là del monte, oltre l’oceano; un viaggio alla ricerca di una propria felicità, che in fin dei conti è l’essenza ultima del migrare.Quest’anno abbiamo potuto godere l’opera di Teatro in Italiano "Belle Epiche" che racconta la terza parte della storia di Vincenzo Rabito che trascorre tra gli anni 1943 e 1968 e che ha la particolarità di inserire nel racconto un montaggio delle testimonianze raccolte da Stefano nelle passate edizioni di Oltreoceano tra gli spettatori dei suoi spettacoli "Terra Matta" (2015) e "Acqua Polita" (2016) Sabato 3 giugno si è svolto il laboratorio teorico-pratico dedicato a "La Commedia dell’Arte" a carico degli attori Stefano Panzeri e Davide Marranchelli.In questa proposta formativa si sono presentati la storia e il carattere delle principali maschere della tradizione italiana della Commedia dell’arte.Un training e un lavoro corporale e vocale per la costruzione della attitudine fisica e vocale di ogni personaggio affinchè ogni participante potesse trovare la sua propria maschera.Stefano e Davide ci hanno insegnato attraverso scene del teatro di Carlo Goldoni le dinamiche d’interazione dei personaggi. Un’esperienza formativa molto interessante e divertente che speriamo si ripeta.
facebook2  twitter2  google plus3  youtube

Design by Michele Stefanato