• Young Adults 2018

    Soggiorno culturale 2018 Pordenone
  • 41° Incontro corregionali

    Pordenone 28 e 29 luglio 2018
  • Stati Generali dei corregionali

    Trieste - ottobre 2015
prev next

Dal Brasile a Cimolais a caccia delle radici

Diogo Protti ha scoperto le proprie origini: il bisnonno partì dalla Valcellina
Negli anni ’90 dell’800 Domenico lasciò l’Italia e approdò a Piracicaba, nello stato di San Paolo


14 storiaDiogo Protti, giovane pubblicitario di San Paolo, questa settimana ha chiuso il cerchio aperto alla fine del diciannovesimo secolo dal bisnonno Domenico: partito da Cimolais negli anni novanta dell’ottocento, Domenico Protti ha lasciato, come molti allora, l’Italia alla ricerca di fortuna, approdando a Piracicaba, città nello stato di San Paolo, dove ha trovato lavoro come operaio.
Si è quindi sposato ed ha iniziato a costruire la famiglia di cui ora Diogo ha voluto approfondire la conoscenza fino a scoprirne il principio, che dopo una lunga ricerca ed un lungo viaggio ha trovato concretezza in Cimolais, in cui il cognome Protti è tuttora fra i più numerosi.

A caccia delle origini
Diogo ha iniziato la ricerca partendo dai documenti conservati e ritrovati in Brasile, per poi spostarsi verso l’Italia grazie anche all’aiuto di internet.
Confrontatosi poi con l’anagrafe del piccolo comune della Valcellina ha terminato le sue ricerche sul social network facebook, dove ha anche finalmente incontrato per la prima volta i discendenti dei fratelli "rimasti" del nonno Domenico.

A Cimolais
Giunto in valle, Diogo è stato accolto dalla comunità come un compaesano da sempre: ha incontrato i lontani parenti e l’amministrazione comunale, ha scoperto la realtà del piccolo paese di montagna, la sua storia e la storia della sua gente con un occhio di riguardo agli aspetti che contraddistinguevano la vita e la routine, anche e soprattutto di fatica e sacrificio, che caratterizzavano i tempi andati, quei tempi duri che probabilmente hanno spinto il bisnonno Domenico ad emigrare. Un incontro che si è trasformato in un’emozionante e reciproco ritrovo, sicuramente pregno di nostalgia ma anche alimentato dal gusto della scoperta e del confronto, ed ha sicuramente lasciato ad entrambe le parti un arricchimento culturale e personale.

Andrea Nicoli
facebook2  twitter2  google plus3  youtube

Design by Michele Stefanato