• Young Adults 2018

    Soggiorno culturale 2018 Pordenone
  • 41° Incontro corregionali

    Pordenone 28 e 29 luglio 2018
  • Stati Generali dei corregionali

    Trieste - ottobre 2015
prev next

Coro "Voci e Pensieri", dalle canzoni la conoscenza del Friuli Venezia Giulia

Mercón: «Stiamo imparando». Al terzo festival alla Casa degli Italiani c’erano sei gruppi De Crignis: «Per molti questa è un’attività terapeutica, è integrazione, ci unisce»



26 montevideoUna grande atmosfera di festa alla Casa degli Italiani di Montevideo per il terzo festival di cori ideato dall’Ente Friulano attraverso il suo coro Voci e Pensieri. I sei gruppi provenienti da tutto l’Uruguay hanno proposto una scaletta internazionale con brani friulani, italiani e molti altri in lingua spagnola. È stato il terzo appuntamento collettivo organizzato in poco meno di due anni. «Questa volta abbiamo pensato di riunirci in un luogo più importante e più grande anche per cercare di dare un po’ di vita alla Casa» ha dichiarato con soddisfazione Mario Mattiussi.
Per il presidente di Efasce queste sono opportunità per «cercare di diffondere la cultura italianaattraverso il canto ed integrare anche i connazionali dell’interno». Cita gli incontri in diverse città fuori dalla capitale come Colonia, Carmelo, Colonia Valdense; Las Piedras; Florida e La Paz tra altre. «Tutte le manifestazioni sono state molto positive. C’è una grande voglia di lavorare insieme ».

L’origine
Il coro Voci e Pensieri è nato con un’idea di ottobre 2014 concretizzata nel marzo 2015. L’ideatore: «In quel periodo partecipai a un congresso delle associazioni friulane a Buenos Aires e vidi che ogni gruppo aveva il suo coro. Pensai che anche in Uruguay potevamo replicare questa esperienza, così mi misi subito a cercare un direttore e possibili membri. Tramite alcuni amici trovammo un direttore e definimmo insieme il programma da seguire. Siamo cresciuti in poco tempo. Lo scorso anno eravamo 22, oggi siamo 39. Abbiamo dovuto praticamente chiudere le porte poiché con i nuovi arrivati abbiamo un po’ ritardato il programma ma siamo, in ogni caso, contenti e continueremo a migliorarci». Mattiussi ha sottolineato anche l’importanza di aver unito al gruppo «diversi uruguaiani che, in questo modo, si sono avvicinati all’Italia, il Friuli Venezia Giulia e alla loro cultura ».
Per tutti è ancora molto forte il ricordo della recente partecipazione alla festa del Palacio Legislativo lo scorso primo giugno per la Festa della Repubblica: «È stato un qualcosa di storico e unico. È stato un grandissimo orgoglio, un’emozione unica». Il direttore di Voci e Pensieri è il professor Julio Mercón, che lavora da 18 anni con i cori: «Questa è una bellissima esperienza anche se è stato molto diverso rispetto alle altre. In poco tempo si è raddoppiato il gruppo, ci sono state alcune difficoltà ma siamo sulla strada giusta». Secondo il direttore, «l’aspetto più importante è quello umano, il gruppo che si è creato. I friulani che ho conosciuto sono sinceri, diretti e con il massimo rispetto. Con loro ci siamo trovati subito molto bene. Attraverso le canzoni abbiamo potuto scoprire alcune cose sulla storia della regione e d`Italia. Stiamo tutti imparando qualcosa di molto interessante». Adriana De Crignis ha spiegato: «Per molti questa è un’attività terapeutica. Ci porta felicità ed allegria. Il canto è integrazione, ci unisce. È un momento individuale ma anche collettivo allo stesso tempo». Hanno partecipato diversi gruppi tra cui la Società Italiana di Florida, attiva da 14 anni e che oggi conta su 18 membri. Per la direttrice Teresa Gomez«Il canto è ormai entrato nella nostra vita. Molti di noi non hanno mai conosciuto l’Italia eppure, attraverso le canzoni abbiamo un modo di conoscere il paese: è un’enorme soddisfazione ».
Questi gli altri cori che hanno partecipato al festival alla Casa degli Italiani: "3 de abril" di Montevideo, direttrice María Luisa Laport; "Boyeré" direttrice Teresa Gomez; "Joaquín de Viana" di Maldonado, direttrice Wallis Perdomo; "Amanecer" di Canelones, direttore Julio Mercón.
facebook2  twitter2  google plus3  youtube

Design by Michele Stefanato