• Young Adults 2018

    Soggiorno culturale 2018 Pordenone
  • 41° Incontro corregionali

    Pordenone 28 e 29 luglio 2018
  • Stati Generali dei corregionali

    Trieste - ottobre 2015
prev next

Efasce, Bernardon confermato presidente

Rimane al timone dell’ente per i prossimi tre anni.
Al suo fianco, come vice, c’è don Aniceto Cesarin.


24 diettivoMichele Bernardon è stato riconfermato presidente dell’Efasce. E’ il verdetto, peraltro prevedibile, della prima seduta del consiglio direttivo dell’ente, che si è svolta il 7 giugno scorso nella sede di via Revedole a Pordenone. Bernardon, forte delle 154 preferenze ottenute nell’assemblea del 20 maggio scorso, è stato votato per acclamazione, senza bisogno di andare alla conta.

Nel direttivo
Per i prossimi tre anni condurrà l’organizzazione che si occupa dei pordenonesi e dei friulani residenti all’estero, affiancato in questo compito dal vice presidente don Aniceto Cesarin, dal segretario economo Alberto Bidin e da un comitato esecutivo - che come evidenzia il nome ha il compito di dare attuazione concreta alle decisioni del consiglio direttivo - composto da altre quattro persone: Stefania Agnolon, Vera Turrin, Elio De Anna e Pier Giorgio Zannese.

Tutti compatti
Più che l’esito del voto, quello che desta maggiore sorpresa è la celerità con cui tutto si è compiuto: la seduta, cui hanno preso parte come membri di diritto anche i rappresentanti della Provincia e della Camera di Commercio, è durata non più di dieci minuti e tutte le nomine sono avvenute per acclamazione. Segnale evidente che le decisioni erano già state condivise dai consiglieri. E questo è un segnale importante di ritrovata unità, dopo le tensioni che erano emerse nei mesi precedenti l’assemblea generale di maggio.
La pacificazione è stata richiamata anche dallo stesso Bernardon nel suo intervento di saluto. Dopo aver ringraziato i consiglieri per la fiducia accordata, ha fatto sue le parole pronunciate da don Aniceto al termine di una difficile riunione alcune settimane or sono: «Quel che è capitato è capitato, abbiamo parlato, ci siamo sfogati; ma adesso dobbiamo impegnarci ancora di più per il bene dell’ente e lavorare per coloro che sono la vera forza di questa associazione, ossia i nostri corregionali nel mondo ».
Nella stessa seduta di martedì è stata ratificata anche la nomina dei revisori dei conti. Il collegio sarà formato da Mario Tauro, Franca Quas e Mario Salvalaggio, con Gabriele Salamon e Angelo Bernardon supplenti.
facebook2  twitter2  google plus3  youtube

Design by Michele Stefanato