• Young Adults 2018

    Soggiorno culturale 2018 Pordenone
  • 41° Incontro corregionali

    Pordenone 28 e 29 luglio 2018
  • Stati Generali dei corregionali

    Trieste - ottobre 2015
prev next

"France-Frioul", quanta nostalgia alla celebrazione del 35° anno di attività

A Nanterre, comune di 100.000 abitanti dell’hinterland parigino è un’enclave friulana che contiene in sé un gruppo di friulani senza frontiera


12 nanterre1In una Nanterre italiana che sogna ancora il Friuli e che conserva gelosamente il profumo della nostalgia, si è svolta nei giorni 23 e 24 novembre 2018, giornate bagnate e scolorite dal tempo freddo e piovoso, la celebrazione del 35° anno di attività dell’associazione "France - Frioul" capitanata dalla inarrestabile Patrizia Bisson.
Nanterre, comune di 100.000 abitanti dell’hinterland parigino, è un’enclave friulana che contiene in sé un gruppo di friulani senza frontiera, attivi soci di Friulani in Francia, validi rappresentanti dell’EFASCE nel mondo parigino.
Un contesto che dimostra come la gente friulana, soprattutto del Friuli Occidentale, abbia saputo inserirsi, da emigrante, in una società francese comunque pronta a condividere con i nuovi arrivati la possibilità di un inserimento sociale nella nuova patria.
La delegazione friulana era capeggiata dal Vice Sindaco di Pordenone Eligio Grizzo, accompagnato da Paola Raengo della segreteria Efasce di Pordenone, assieme ad un folto gruppo di amici guidati da Franco Braida del Fogolar di Monfalcone e dal 12 nanterre2Presidente dell’UTI del Monfalconese Riccardo Marchesan.
Tutti sono stati ricevuti dalla referente del Segretariato Efasce di Nanterre Patrizia Bisson, che, con la cortesia di sempre, ha organizzato un incontro di saluto con il Sindaco di Nanterre Patrick Jarry.
La riunione, che è avvenuta presso la locale sede della Societè d’Historie, ha goduto di un programma molto articolato oltre ai saluti istituzionali fra le Amministrazioni di Pordenone e Nanterre. I due rappresentanti istituzionali Grizzo e Jarry non si sono solo stretti la mano, poiché, nel suo discorso di saluto, Grizzo "ha evidenziato che la presenza del Sindaco della città dimostra quanto la Francia e Parigi abbia nel cuore i Friulani li residenti".
12 nanterre312 nanterre4Il Sindaco di Nanterre è stato anche invitato a fare una visita alla città capoluogo Pordenone per un convegno sulle interessanti esperienze sociali a riguardo dell’immigrazione. Dopo lo scambio dei doni, quale segno di amicizia e di grande fratellanza fra i rappresentanti di Francia e Italia, la kermesse ha visto proseguire il programma con la presentazione di un libro sui "Fontanot nella guerra antifascista europea" condotta da Marco Puppini e Anna di Gianantonio. L’interessante libro storico ricorda la vita della famiglia Fontanot a Nanterre nel periodo 1919 - 1944.
A seguire i racconti di Debora Di Gulio che ha parlato delle storie di immigrati italiani in Nanterre. La serata è proseguita con canti e musiche friulane accompagnante dal complesso "Di Sol et Di La" dove i presenti hanno rievocato canti popolari indimenticabili per i friulani all’estero. In conclusione del ritrovo i friulani dell’associazione France-Frioul hanno festeggiato il loro compleanno con una grande torta.
Sempre nelle due giornate, finanziate dal progetto regionale FVG, in centro città, sono stati impiantati dei gazebo che esponevano prodotti provenienti dal Friuli e dalla val Cimoliana con Pitina, Pituccia, biscotti e altri prodotti tipici offerti da ditte friulane alla popolazione locale. Prima di rientrare in Italia la delegazione si è complimentata con la dirigente Fulvia Cugini dell’Ufficio du Turisme de Nanterre, con il Direttore della locale Società d’Historie e con tutti i soci Efasce-France che hanno collaborato per la migliore riuscita dell’incontro.
Nel relazionare la splendida riuscita dell’iniziativa credo doveroso porre l’accento sul fatto che mai come ora gli immigrati friulani, giunti in Francia negli anni 50, si siano integrati in maniera talmente capace da essere inseriti nell’annovero dei veri cittadini di Francia, Questo fa onore a loro e dà grande dignità al popolo friulano che sempre si è distinto per operosità, caparbietà e onore nel suo lungo emigrare per il mondo.

E. Grizzo
Consigliere Efasce
e vice sindaco di Pordenone
facebook2  twitter2  google plus3  youtube

Design by Michele Stefanato